18 Luglio 2024
Share Button

A LATINA LA PRIMA DEL TROFEO GOLD SPEEDNon solo moto… ma anche minimotard e quad! Ecco la novit? del primo trofeo Gold Speed il cui esordio ? avvenuto domenica scorsa in quel di Latina sul collaudato circuito del Sagittario.

L’interesse crescente verso alcune discipline dell’universo motociclistico sta dando i suoi frutti. Ruote da 17 e manubri larghi pi? che una tendenza sono ormai una certezza nel nostro Paese come nel resto del mondo e sono davvero lontani i tempi in cui solo i francesi sostituivano alle varie XT, XR e KLR le ruotone da enduro con quelle da pista. Adesso anche l’offerta delle aziende si ? moltiplicata mettendo a disposizione di un vasto pubblico questi scrambler del nuovo millennio.

Ma non si vive di sole due ruote! Lo sanno bene i sempre pi? numerosi proprietari dei Quad, gli infaticabili ibridi mezza moto e mezza auto la cui diffusione si sta affacciando prepotente anche sul mercato italiano.

A queste differenti quanto interessanti voci del motociclismo agonistico e non, cerca di dar voce il Trofeo Gold Speed che si interseca con molti dei trofei regionali e nazionali di categoria coinvolgendo alcune delle figure pi? rappresentative del motociclismo italiano come Pignotti, Gnerre, Capogna e Bianconi.

Tre le grandi categorie chiamate a partecipare al Trofeo: Supermoto, Minimotard e Quad Motard. L’attenzione maggiore sar? proprio per quest’ultimi, dato che si tratta della 1^ Gara Sperimentale Nazionale per i Quad Motard. Questa neonata disciplina, si presenta di per se molto spettacolare proprio per la conformit? e particolarit? dei mezzi. Per la Supermotard le Classi previste sono 4, la 125 Open, la Sm2 per piloti con Licenza territoriale (moto fino a 450 cc) e che non hanno chiuso nei primi 5 posti dei vari Campionati Regionali Italiani del 2005, la Sm1 riservata ai piloti con licenza Territoriale e moto Open ( Sport e Prestige ), a cui non possono partecipare piloti con Licenza Nazionale o che si siano classificati nelle prime 25 posizioni dei Campionati Italiano, Europeo e Mondiale 2005, e infine la Top Class, per tutti gli altri, con moto sempre Open (Sport e Prestige).

Minutilli del team H2O in azione

Domenica scorsa, per la prima prova ben 78 piloti hanno preso parte alla prima delle 5 tappe previste. Presenti anche molti team di rilevanza nazionale come H2O, Mototecnica, Libianchi, Pignotti, Cianfrocca, Lucarini e tanti altri. Unico rammarico, l?eliminazione del tratto sterrato, decisione presa in accordo con i piloti data l?impraticabilit? del terreno causata dalle recenti piogge. Gli organizzatori si aspettavano qualche quad in pi?, ma considerando il fatto che il Campionato dei Quad ? stato ufficializzato solo 20 giorni fa dalla FMI, non si poteva pretendere di pi?. Per i Mini Motard ha influito sicuramente la concomitanza, proprio a Latina di una Gara di campionato Italiano Minimoto e la 1? gara di Minicross Regionale che inevitabilmente hanno tolto iscritti al Mini Motard.

Per i Quad, le prove Ufficiali sono state ad appannaggio del laziale Rodolfo Salustri con il tempo di 1.11.671 che per? non si schiera in gara per problemi tecnici. La vittoria di entrambe le manche sar? appannaggio di Rocco Trovato Mazza che si lascia alle spalle, in Gara 1 Zenori, Angelillo e Porcarelli e in Gara 2, Angelillo, Zenori ? Porcarelli.

Per i due piccoli motard iscritti alle 2 manche non c’? stata molta storia. Pole e vittoria netta in entrambe per Barberini davanti a Moresco.

Nella 125 (12 gli iscritti) la pole ? andata a Diego Guerra con il tempo 1.04.132, alle sue spalle Gorini e Iale con Lorenzini a chiudere la 1? fila. Al pronti via ? Guerra a prendere il comando seguito da Gorini e Berardi con Lorenzini, Ciabattoni e Iale pi? staccati; al 6? giro c?e? il ritiro di Iale, mentre Guerra ha preso oltre 4 sec. di vantaggio sulla coppia Gorini – Berardi che a loro volta hanno 5 sec di vantaggio sulla coppia Lorenzini ? Ciabattoni. Ma il duello che infiamma il pubblico ? quello tra Gorini e Berardi che con continui scambi di posizioni va avanti fino al penultimo giro quando Berardi commette un’ingenuit? sul tratto misto e lascia strada libera a Gorini per il 2? Posto, Berardi e? 3? con Lorenzini e Ciabattoni al 4? e 5? Posto. In Gara 2 alla prima curva Gorini viene sbalzato dalla Moto e nella caduta coinvolge proprio Berardi. Al comando va Guerra, alle sue spalle Lorenzini e Rossi con Iale e Martella in 4? e 5? posizione. La gara continuer? cosi fino alla Bandiera a Scacchi con le posizioni invariate e la vittoria di Diego Guerra.

Nella SM2 erano 30 gli iscritti al via. la pole ? per Valentino Magrin con il tempo di 1.04.112 con Mincuzzi, Nunziata e Rosi a chiudere la 1? fila. In gara 1 al comando va subito Marco Nunziata seguito da Rosi, Magrin, Rigoni e Pormutico. Continui gli scambi di posizioni ma alla fine a ? Nunziata a prevalere sotto alla bandiera a scacchi. In gara 2 ? lotta tra Rosi e La Marra che lottano duramente per la 1? posizione fino a met? Gara quando La Marra nel tratto guidato del Sagittario perde l’anteriore e coinvolge anche Rosi nella caduta, La Marra si ritira mentre il toscano Rosi mantiene il primato fino a 2 giri dalla fine quando rinviene Valentino Magrin e va a vincere proprio in volata con Rosi staccato di appena 0,202 sec. con Nunziata al 3? posto e Rigoni e Raffaelli al 4? e 5? posto.

Nella SM1 14 gli iscritti. La pole e? per Diego Liciarelli con il tempo di 1.02.414 seguito da Colaci, Santi e Ventricini. In gara 1 ? lotta tra Colaci e Liciarelli, i due infatti lottano per tutta la gara, ma entrambi ?tirano? troppo la staccata in fondo al lungo rettilineo del Sagittario arrivando lunghi e favorendo cosi il rientro di Iacoboni, ma sotto la bandiera a scacchi ? Liciarelli a tagliare per 1? il traguardo con Colaci 2?, Iacoboni al 3? posto, Ventricini e Marini al 4? e 5? posto. In Gara 2 ? sempre Liciarelli a scattare per 1? seguito da Iacoboni e Colaci che terminano in queste posizioni anche la gara, al 4? e 5? posto Santi e Ventricini.

Girolami, Rispoli, Pignotti, Minutilli, Cianfrocca, Lucarini, Giancristofaro, Serafini, Bastianini sono 9 dei 14 iscritti alla Top Class. Basta questo per rendersi conto dello spettacolo offerto dai piloti di questa classe. La pole ? per Attila Pignotti con il tempo di 1.00.740 seguito da Rispoli, Girolami e Cianfrocca. I primi 7 sullo schieramento sono divisi da 0.947 sec! In gara1 ? Minutilli a scattare per primo seguito da Girolami e Rispoli; dopo 2 giri si porta al comando Girolami con Minutilli che scivola al 2? posto, che dovr? cedere pi? avanti a Rispoli, mentre alle loro spalle viaggiano Cianfrocca, Pignotti, Bastianini e Lucarini costretto poi al ritiro per problemi tecnici. Girolami va in solitaria fino al trguardo, ma la lotta per il podio ? aperta fino alla bandiera a scacchi con Rispoli, Minutilli, Cianfrocca e Pignotti che passano in queste posizioni divisi da appena 0,497 sec. con Bastianini e Giancristofaro pi? attardati.

In Gara 2 ? sempre Minutilli a scattare bene al via. Il laziale riesce a resistere per 3 giri agli attacchi del Pilota della TM Girolami che, come in gara 1, passa Minutilli sul lungo rettilineo; Minutilli cerca di resistere in staccata ma arriva lungo, perdendo anche la 2? posizione a vantaggio dell’Aprilia del team Libianchi di Cianfrocca. Il Pilota del Team H2O Minutilli ha il suo bel da fare per conservare la 3? posizione, contesa fino alla bandiera a scacchi dal pilota della Suzuki Rispoli che alla fine e? 4? staccato di appena 0,200 sec. Al 5? posto Giancristofaro seguito da Bastianini e Lucarini ancora alle prese con i problemi di gioventu? della sua Aprilia. Da segnalare che in gara 2 non ha preso il via Pignotti per problemi tecnici alla sua KTM.

La seconda prova avr? luogo il 7 Maggio a Battipaglia (Salerno), con l?organizzazione del M.C Motorsannio.

Share Button