18 Luglio 2024

MotoGP: terzo tempo assoluto per Rossi. Torna il sole in casa Ducati!

Share Button

Grande soddisfazione in casa Ducati per l'ottimo terzo tempo di Valentino Rossi nella combinata delle prove libere di oggi sul circuito di Jerez in Spagna. La MotoGP sembra aver ritrovato almeno in parte uno dei grandi protagonisti.

Ma il miglioramento sembra globale dato che anche l'americano Nicky Hayden migliora sensibilmente ritrovando un po' di quel feeling che aveva dimostrato sul finire della scorsa stagione.

Valentino ed il suo team hanno lavorato su due assetti leggermente diversi della GP11 riuscendo a girare con costanza su un buon passo in entrambe le sessioni. Nicky Hayden invece è stato tra i piloti che hanno migliorato nel pomeriggio, dove ha chiuso nono, a poco meno di un secondo dal compagno di squadra nella classifica combinata dei tempi.

Valentino Rossi (Ducati Marlboro Team)  3° (1'40.077)
“Sono contento perché questa mattina ho fatto il terzo tempo e nel pomeriggio, dove abbiamo sofferto un po’ l’aumento di temperatura, sono stato quinto. In ogni caso un po’ tutti sono andati più piano nel secondo turno. A parte le due Honda davanti, siamo più vicini a tutti gli altri, quello che era il nostro obiettivo. E’ stata una buona giornata. C’è ancora del lavoro da fare, stiamo cercando il bilanciamento giusto, e per questo stiamo provando due “setting” un po’ diversi uno dall’altro lavorando sulla distribuzione dei pesi. Dobbiamo migliorare un po’ il feeling con il davanti, la moto che preferisco ancora non curva come vogliamo quindi si tratta di trovare un compromesso tra due tipi di set up. Per quanto riguarda la spalla, la forza ancora non è molta mentre va un po' meglio dal punto di vista della resistenza”.

Nicky Hayden – (Ducati Marlboro Team) 9° (1'41.058)
“Abbiamo usato praticamente la stessa messa a punto del Qatar, chiaramente con le piccole modifiche necessarie per adattarla a questo layout, ovvero una molla della forcella un po’ più rigida e altri dettagli minori. Abbiamo fatto un passo in avanti nel pomeriggio, una cosa positiva perché non tutti hanno migliorato. Il vento era molto forte e dava fastidio soprattutto in certe curve dove pieghi molto. Abbiamo ancora quasi un secondo di distacco ma è un gap più contenuto del primo Gran Premio. Non ci fa fare salti di gioia ma ci da un feeling positivo perché  ci rendiamo conto che stiamo facendo dei passi in avanti. Ci sono alcuni punti della pista dove perdo ma stiamo cercando di migliorare senza fare stravolgimenti”.

Image Credit:

Courtesy of Ducatipress.com

Share Button